Il Nuovo Servizio Civile - Fai il Servizio Civile con Spes
Sito web: http://serviziocivile.volontariato.lazio.it  |  E-mail: info@volontariato.lazio.it


Sito del SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

SERVIZIO CIVILE - logo/testata del sito
Contattaci: serviziocivile@spes.lazio.itVai al portale volontariato.lazio
Sito del SERVIZIO CIVILE NAZIONALE
Spazio associazioni: istruzioni per l'uso
Gestire un progetto

Leggi e Documenti, sezione del volontariato.lazio

Formazione Torna indietro
La formazione riveste un ruolo molto importante nei progetti di servizio civile. Parte della scheda di progetto è dedicata alla descrizione dei due percorsi previsti per i volontari, la formazione generale e la formazione specifica. Entrambe vanno specificamente elaborate nei contenuti, nella durata e nelle metodologie.

Formazione generale

Il decreto legislativo 77 del 2002 stabilisce una durata minima della formazione generale di almeno 30 ore; gli obiettivi e i contenuti sono stati poi meglio definiti dal Decreto del Capo del Dipartimento della Giovent├╣ e del Servizio Civile Nazionale 19 luglio 2013 "Linee guida per la formazione generale dei giovani in servizio civile nazionale" del 19 luglio 2013; più specificamente, dette linee guida indicano i contenuti minimi necessari cui la formazione generale dovrà attenersi e danno indicazioni sulle metodologie didattiche, sull'attività di monitoraggio e sui requisiti dei formatori. La "Circolare 28 gennaio 2014" determina in maniera più specifica come gli enti debbano occuparsi di monitorare il percorso di formazione, stabiliscono i tempi e le modalità per la rendicontazione dell'avvio e dello svolgimento della formazione generale e per la richiesta del rimborso previsto dall'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile per ogni volontario che abbia svolto l'intero percorso previsto da progetto. Sia la rendicontazione che la successiva richiesta di rimborso, prevedono la trasmissione dei dati attraverso il sistema informatico Helios entro una precisa scadenza.

Formazione specifica

Lo stesso decreto del 2002 stabilisce che i progetti debbano prevedere almeno 50 ore di formazione detta "specifica" proprio perché propedeutica allo svolgimento delle attività di quel particolare progetto, da svolgersi, quindi, nel periodo iniziale di prestazione del servizio. Già in fase progettuale devono essere indicati i nominativi e le relative competenze dei formatori, le metodologie e le tecniche per attuare il percorso formativo nonché, le sedi di realizzazione.

La somma della durata dei corsi di formazione generale e specifica non può essere inferiore ad 80 ore e non può superare le 150; i volontari devono frequentare i due percorsi e non possono, durante lo svolgimento degli stessi, avvalersi di permessi.

La formazione generale può essere espletata dall'ente proponente o essere affidata ad altri enti di servizio civile o alla Regione o Provincia autonoma (che possono avvalersi di enti dotati di specifica professionalità); quella specifica può essere effettuata in proprio o essere affidata, anche in parte, ad altri soggetti pubblici o privati specializzati in tale materia. Qualora la formazione, o una parte di essa, sia affidata all'esterno, l'ente che la realizza deve essere indicato nella scheda progettuale.

L'Ente deve inoltre garantire alle figure coinvolte a diverso titolo nei progetti di servizio civile (Olp, formatori, progettisti) un'adeguata formazione, in costante aggiornamento con le evoluzioni del sistema servizio civile.


top