Salta
CSVnet - Coordinamento Nazionale dei Centri servizio per il Volontariato in Italia CEV - Centro Europeo del Volontariato
Aiuto Mappa


Fai volontariato con il trovavolontariato
E-mail Rss Feed
Flickr YouTube Facebook
Salta
Notiziari

Covid19

Torna al sommario

Trova in questo notiziario

Cerca la notizia a partire da una parola chiave contenuta nel titolo o nel sottotitolo oppure in base al periodo di pubblicazione.

Data pubblicazione
 
Torna al sommario

Covid-19: Rinvii e modalità alternative di riunione per le associazioni

Dal Decreto Cura Italia del 17 marzo 2020   18/03/2020


Pubblichiamo dal Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 (c.d. Decreto “Cura Italia”)‚ un chiarimento realizzato dai consulenti giuridici di CSV Lazio.

Le attuali disposizioni per il contenimento dell’emergenza sanitaria del COVID-19 impediscono lo svolgimento delle riunioni associative.

Pertanto attualmente molte associazioni stanno rinviando le loro assemblee. Cosa succede se non si approva il bilancio consuntivo nei termini?

Il Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale (c.d. Decreto “Cura Italia”) oltre a misure di potenziamento del servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie‚ lavoratori e imprese‚ contiene anche disposizioni per gli enti del terzo settore.

All’art. 35 del Decreto‚ infatti‚ viene stabilito che‚ a causa dell’emergenza epidemiologica‚ l’originario termine del 30 giugno 2020‚ entro il quale era possibile modificare il proprio statuto in adeguamento alle disposizioni del Codice del Terzo Settore con le maggioranze assembleari ordinarie‚ è posticipato al 31 ottobre 2020.

Viene inoltre stabilito che‚ per l’anno 2020‚ le Onlus iscritte all’Anagrafe delle Onlus‚ le organizzazioni di volontariato (ODV) iscritte nei registro regionale e le associazioni di promozione sociale (APS) iscritte nel registro regionale o nazionale‚ considerato il periodo emergenziale e l’imminente scadenza del termine di approvazione dei bilanci‚ possono approvare i propri bilanci sempre entro il medesimo termine del 31 ottobre 2020in deroga al proprio statuto e alle ordinarie disposizioni di legge che stabiliscono l’approvazione entro il 30 aprile.

Inoltre‚ all’art. 73‚ comma 4 del Decreto‚ sempre al fine di contrastare e contenere la diffusione del virus COVID-19 e fino alla data di cessazione dello stato di emergenza deliberato dal Consiglio dei ministri il 31 gennaio 2020‚ si stabilisce che le associazioni che non abbiano regolamentato‚ nel proprio statuto‚ lo svolgimento delle riunioni dell’Assemblea e del Consiglio Direttivo in videoconferenza‚ possono comunque riunirsi secondo tali modalità‚ nel rispetto di criteri di trasparenza e tracciabilità previamente stabiliti da ciascun ente‚ garantendo un’adeguata convocazione delle riunioni ed utilizzando sistemi che permettano di identificare con certezza i partecipanti. I mezzi di telecomunicazione utilizzati dovranno cioè garantire l’identificazione dei convocati‚ la loro partecipazione e l’esercizio del diritto di voto‚ senza‚ in ogni caso‚ la necessità che si trovino nel medesimo luogo in cui si trovano il presidente e il segretario verbalizzante.

Torna al sommario

Le ultime dal notiziario Covid19


Vedi le altre dal notiziario Covid19

Torna su
Salta
Inviaci la tua foto per il portale!  L'immagine usata come sfondo è di:
Organizzazione Volontariato Protezione Civile Monti Prenestini - | Scheda Vai alla scheda  
Salta