Salta
CSVnet - Coordinamento Nazionale dei Centri servizio per il Volontariato in Italia CEV - Centro Europeo del Volontariato
Aiuto Mappa


Fai volontariato con il trovavolontariato
E-mail Rss Feed
Flickr YouTube Facebook
Salta
Notiziari

Welfare e Terzo settore

Torna al sommario

Trova in questo notiziario

Cerca la notizia a partire da una parola chiave contenuta nel titolo o nel sottotitolo oppure in base al periodo di pubblicazione.

Data pubblicazione
 
Torna al sommario

Decreto #IoRestoaCasa‚ domande frequenti sui SERVIZI SOCIALI

Sulle misure adottate dal Governo con il DPCM dell’11 marzo 2020   14/03/2020


Nei centri sociali per i quali è prevista la sospensione di attività‚ sono compresi quelli che erogano servizi sociali (disciplinati dalle normative nazionali o regionali) di settore come i  centri diurni per persone con difficoltà di carattere sociale (comprensivo dei servizi di mensa‚ igiene personale ecc.)‚ gli empori sociali per persone in povertà estrema‚ i centri polivalenti per anziani e diversamente abili e i centri di ascolto per famiglie che erogano‚ tra l’altro‚ consulenze specialistiche‚ attività di mediazione familiare e spazi neutri su disposizione dell’autorità giudiziaria e‚ infine‚ i centri antiviolenza?
No. Sono sospese soltanto le attività dei servizi diurni con finalità meramente ludico ricreative o di socializzazione o animazione che non costituiscono servizi pubblici essenziali. I centri elencati‚ che assicurano servizi strumentali al diritto alla salute o altri diritti fondamentali della persona (alimentazione‚ igiene‚ accesso a prestazioni specialistiche ecc.)‚ possono proseguire la propria attività. Devono comunque garantire condizioni strutturali e organizzative che consentano il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
Le associazioni di volontariato che somministrano pasti o servizi alle fasce di popolazione debole‚ possono continuare ad erogare i loro servizi alla luce delle previsioni contenute nel DPCM dell’11 marzo 2020?
Sì. Il DPCM dell’11 marzo 2020‚ sospende le attività di ristorazione‚ ad eccezione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale‚ purché garantiscano la distanza di sicurezza inter personale di un metro. È da ritenersi che pur essendo a titolo gratuito‚ tali servizi‚ possano rientrare nella fattispecie indicata. È comunque opportuno che tali attività vengano sottoposte a coordinamento da parte dei servizi sociali pubblici territoriali.

Leggi tutte le domande frequenti a cui il Governo ha risposto sul sito governo.it

Torna al sommario

Le ultime dal notiziario Welfare e Terzo settore


Vedi le altre dal notiziario Welfare e Terzo settore

Torna su
Salta
Inviaci la tua foto per il portale!  L'immagine usata come sfondo è di:
Protezione Soratte - | Scheda Vai alla scheda  
Salta