Salta
CSVnet - Coordinamento Nazionale dei Centri servizio per il Volontariato in Italia CEV - Centro Europeo del Volontariato
Aiuto


Fai volontariato con il trovavolontariato
E-mail Rss Feed
Flickr YouTube Facebook
SaltaSalta I Centri Salta Salta Salta Salta Salta Salta
Notiziari

Volontariato

Torna al sommario

Trova in questo notiziario

Cerca la notizia a partire da una parola chiave contenuta nel titolo o nel sottotitolo oppure in base al periodo di pubblicazione.

Data pubblicazione
 
Torna al sommario

Si è svolta la Conferenza Regionale del Volontariato del Lazio. Ecco le proposte

All’ordine del giorno il Piano Sociale Regionale‚ la nuova legge sul Terzo Settore‚ l’utilizzo dei fondi. Eletti i membri per l’Osservatorio Regionale


Il 27 novembre 2018 scorso si è svolta la Conferenza Regionale del  Volontariato. La presidente uscente¸ maria Lorena Micheli¸ è stata rieletta anche per il 2019.

La Conferenza ha rilanciato tre richieste alla Regione:

  • l’approvazione del Piano sociale regionale¸ con il miglioramento dei livelli essenziali di assistenza e della partecipazione delle associazioni e dei cittadini a livello locale e regionale;
  • la richiesta di una nuova legge regionale sul Terzo settore¸ che tenga conto della recente riforma e che valorizzi il ruolo e la funzione delle associazioni e degli enti del Terzo settore; che costituisca il Consiglio Regionale del Terzo Settore in analogia con il Consiglio Nazionale; che faciliti i processi di co-programmazione; che costituisca la Conferenza regionale del volontariato e della Promozione sociale (oppure una conferenza dell’associazionismo volontario) e che faciliti la partecipazione dei cittadini.
  • la definizione di un Fondo stabile regionale¸ in aggiunta a quello nazionale previsto dal Codice a sostegno delle attività delle associazioni.

IL FONDO  STABILE. Ampio spazio è stato dato al tema dell’avviso pubblico “Comunità Solidali”¸ finanziato con il Fondo stabile istituito dalla Legge delega del 2016 Riforma del Terzo settore (oltre 1¸9 milioni di euro).  L’Avviso pubblico “Comunità Solidali” prevedeva per il 2018 finanziamenti da un minimo di € 20.000 a un massimo di € 50.000¸ ma hanno risposto solo 156 associazioni sul bacino potenziale di 4.300 (tra volontariato e promozione sociale). La scelta di finanziare progetti di grandi dimensioni¸ insieme ai vincoli previsti dal bando¸ ha evidentemente scoraggiato le associazioni medie e piccole. Per questo la Conferenza

Regionale ha proposto:

  • che l’avviso per l’anno prossimo preveda per ogni singolo progetto finanziamenti più limitati¸ distinguendo tra progetti di piccole dimensioni (di 4-5 mila euro) e progetti di grandi dimensioni (da 20 mila euro)
  • che il fondo sostenga anche le attività di interesse generale svolte dalle associazioni.

L’OSSERVATORIO. Fatta salva la necessità di una nuova legge che regoli anche l’Osservatorio Regionale¸ la

Conferenza ha eletto gli otto rappresentati del volontariato: Crescenzio Bastioni (di Rieti¸ settore protezione civile)¸ Federica Sperduti (Frosinone¸ settore servizi sociali); Silvana Zambrini (Roma¸ servizi sociali)¸ Roberta Miracapillo (Roma¸ settore ambiente)¸ Sandro Libianchi (Roma¸ servizi sociali)¸ Simonetta Triburzi (Viterbo¸ servizi sociali)¸ Emilia Ciorra (Latina¸ servizi sociali)¸ Carlo Quattrocchi (Latina¸ sanità).

Per ulteriori informazioni leggi l'articolo su Reti Solidali  

Torna al sommario

Le ultime dal Volontariato


Vedi le altre notizie dal Volontariato

Torna su
Salta
Inviaci la tua foto per il portale!  L'immagine usata come sfondo è di:
Associazione ´Mama Africa´ | Scheda Vai alla scheda
Salta